THE BEATLES – 3 album da ascoltare assolutamente


the-beatles

THE BEATLES – 3 album da ascoltare assolutamente

I Beatles sono finalmente sbarcati nel magico mondo di Spotify. Ma quali sono gli album che dovete assolutamente ascoltare? SpotiPlay vi viene in aiuta e vi segnala 3 album che dovete assolutamente ascoltare della band di Liverpool.

Iniziamo in ordine cronologico. Come primo ascolto consigliamo “Magical Mystery Tour” che è stato pubblicato nel 1967 e che contiene pezzi come “Strawberry Fields Forever“, “I Am The Warlus” e molti altri. L’album fu pubblicato nello stesso periodo in cui veniva trasmesso nel Regno Unito il film omonimo, di cui il lato A dell’album (e il primo EP nell’edizione europea) costituiscono la colonna sonora. Al contrario del film, l’album ebbe un grande successo. Fu nominato al Grammy Award come miglior album nel 1968, e salì nelle prime posizioni delle classifiche di vendita di gran parte del mondo (negli USA restò in prima posizione per 8 settimane consecutive). Fu però anche l’ultimo album realizzato prima dell’insorgere dei dissidi che di lì a qualche anno avrebbero portato allo scioglimento del gruppo.

Proseguiamo con il loro nono album meglio conosciuto come “White Album“, pubblicato nel 1968. L’album non è un vero e proprio lavoro corale, bensì un’opera di “solisti, di tanti ego separati in lotta per la preminenza“. In diversi pezzi, Paul McCartney, John Lennon e George Harrison lavorarono separatamente come compositori e interpreti, usando gli altri solo come band di spalla o talvolta incidendo in solitudine tutte le parti vocali e strumentali. Nonostante tutto, il nuovo album fu subito accolto molto positivamente dalla critica, giudicato artisticamente molto intenso, con una qualità di suono non comune. I Beatles avrebbero voluto intitolare l’album “A Doll’s House“, con un apparente richiamo all’omonima opera teatrale di Ibsen, ma vennero preceduti dal gruppo inglese rock dei Family. Tra i pezzi più importanti del doppio album segnaliamo: “Back In The U.S.S.R.”, “Yer Blues“, “While My Guiter Gently Weeps” e “Helter Skelter” uno dei primi brani heavy metal della storia.

Ultimo ma non per questo meno importante l’album “Abbey Road“, dodicesimo album della band. Pubblicato nel settembre 1969, questo album prende il nome della via di Londra dove i Beatles hanno registrato la maggior parte dei loro lavori. “Abbey Road” è l’ultimo album in studio inciso dai Beatles; il successivo “Let It Be” (pubblicato nel maggio del 1970) contiene infatti brani registrati in precedenza ed è in gran parte una registrazione live (seppure di brani inediti e con ampie rielaborazioni in studio). L’album ha una struttura unica nella discografia beatlesiana. Il lato B, infatti, è costituito quasi interamente da un lunghissimo medley in cui ballate e brani rock and roll si susseguono senza soluzione di continuità, con temi ripresi e variazioni, fino a un imponente crescendo finale. Molti sono i brani davvero importanti come “Come Together“, “Something” e “The End“. La rivista Rolling Stone ha inserito l’album al 14º posto della sua lista dei 500 migliori album.

 

Segui il nostro profilo SPOTIFY per ascoltare le nostre playlist in anteprima:

Le playlist sono disponibili anche sul nostro canale YOUTUBE:

E per non perdere le prossime playlist e le novità seguici anche sui nostri social FACEBOOK e TWITTER: